Comprare Casa: I 4 Pilastri da conoscere

Comprare casa: I 4 pilastri da conoscere per diventare il più scaltro degli acquirenti utilizzando la stessa strategia del maestro Mijagi che trasformò Daniel in un karateca vincente partendo dalle basi

Comprare casa: I 4 pilastri da conoscere

«Dai la cera e togli la cera, togli la cera e metti la cera». Chissà quante volte nella tua vita lo avrai detto o sentito pensando al film “Karate kid”. Ricordi quando il maestro Miyagi incaricò Daniel a svolgere questa mansione ed altre che a tutto sembrava servissero, meno che a dargli le basi per diventare un Karateca?

 

Daniel fidandosi delle apparenze, pensava che il suo maestro lo stesse sfruttando, quando oramai infuriato, in procinto di allontanarsi, il vecchio eremita chiese al giovane di difendersi dai suoi attacchi utilizzando i movimenti che aveva imparato poc’anzi.

 

Daniel con grande stupore, si rese conto che quelle mansioni, servivano per parare i colpi di un avversario durante uno scontro, è lo aveva imparato pure bene…  Il ragazzo comprese che doveva andare oltre le apparenze e che  Miyagi gli aveva dato una lezione di vita: Non dare mai per scontate quelle che sono le apparenze perchè è da lì che si gettano le basi per le grandi imprese.

 

Ecco… hai presente quando ti metti alla ricerca di casa? quante volte hai sviscerato le esigenze e le situazioni che ti riguardano? Pensi di conoscerle bene, ma le hai analizzate in modo tale da avvantaggiartene per arrivare velocemente alla risoluzione del tuo acquisto?

 

Questo articolo ha esattamente questa funzione: analizzare in profondità la tua situazione consentendoti di agire nel modo più giusto.

 

UNA NUOVA VITA

Ti ricordi il film Karate kid? La storia di un ragazzo sedicenne Daniel Larusso che si trasferisce in California assieme a sua madre per lavoro. Qui conosce un signore anziano che effettua delle riparazioni di vario genere di nome Miyagi, il quale sembra essere un uomo con capacità fuori dal comune e che Daniel ignora in un primo momento.

Durante il prosieguo del film, Il sedicenne rimane ammaliato da Ali, una ragazza bellissima che però ha un problema: viene perseguitata dal suo ex: Johnny campione di karate. La sua infatuazione lo porta ad essere osteggiato da Johnny e i suoi amici che si divertono a picchiarlo e lo inducono ad allontanarsi da Ali dovendo preservare la propria integrità.

 

UNO STRANO EREMITA

Una sera il bullo e i suoi amici, incontrano Daniel in bici e lo scaraventano nel canale di un fiume. La bici oramai inutilizzabile, viene abbandonata da Daniel. Il giorno successivo, egli la ritrova in perfette condizioni e comprende che a ripararla è stato quel signore anziano, così decise di ringraziarlo ed è da lì che nasce la loro bella amicizia.

Alla festa di Halloween, Daniel fa uno scherzo a Johnny. Inviperito, l’antagonista lo raggiunge con i suoi amici ed iniziano a picchiarlo, è solo l’intervento del suo nuovo amico Miyagi riesce a salvarlo mettendo in fuga i bulli a colpi di karate.

Daniel impressionato, chiede di poterne diventare suo allievo; Questi accetta ad una condizione: che Daniel non dovrà fare alcuna domanda e fare solo quello che gli verrà chiesto ed è così che il giorno dopo cominciarono le lezioni.

 

LA STORIA DELLA CERA

Stranamente Miyagi, comincia a fargli fare a Daniel delle attività che non hanno nulla a che fare con il karate come lavare le auto, pulire pavimenti e tinteggiare uno steccato della sua abitazione.

Il giovane sentendosi preso in giro si allontanò, ma un urlo del suo maestro lo immobilizzò; A quel punto Miyagi attaccò Daniel che si difese con i movimenti che aveva imparato da quegli strani allenamenti.

In un attimo Daniel comprese la grandezza del suo maestro: Adesso aveva le basi per diventare campione di karate: Grazie a quelle attività per lui insignificanti ma fondamentali per apprenderne i rudimenti.

Johnny era avvisato, ora Daniel era nelle condizioni di sconfiggerlo è così come accadde di lì a poco nel torneo di karate.

L’obbiettivo del maestro era raggiunto: Insegnargli le basi del karate facendogli compiere delle attività apparentemente inutili senza che Daniel riuscisse a capirle.

 

MORALE

Mai dare nulla per scontato nella vita neanche le apparenze, anche se esse ti  sembrano banali, perchè è da lì che nasce la base di ogni successo della nostra vita.

 

Comprare casa: I 4 pilastri da conoscere

 

Oggi una “fetta” della popolazione che cerca casa, tende a provvedere da se nonostante l’esistenza e lo sviluppo del settore immobiliare con le tante agenzie presenti. Se hai scelto il “modus operandi” fai da te, è importante conoscere almeno l’ Abc che guida gli agenti immobiliari a dare una rotta alla propria ricerca.

La prima analisi da fare riguarda le motivazioni che ci spingono a cercare casa; Ragion per cui è importante fare una autoanalisi della situazione personale. A tal proposito suddividerò in 2 categorie l’esigenza che ci mettono in moto nella ricerca:

  • Esigenza Primaria Necessaria;
  • Esigenza Secondaria Facoltativa.

 

 

ESIGENZA PRIMARIA NECESSARIA

Nello specifico, riguarda quelle esigenze che spingono una persona a cercare casa per un motivo necessario è spesso impellente quali:

  • Avvicinarsi ai genitori di lui o di lei affinchè essi possano essere accuditi (vista l’eta avanzata) oppure perchè i nonni tengano i propri nipoti durante gli impegni di vita e lavorativi dei propri figli;
  • Casa Piccola per una giovane famiglia in fase di crescita a livello numerico;
  • Casa Grande per una coppia di Anziani che avendo i figli sposati, necessitano di spazi più ridotti;
  • Avvicinarsi alla sede lavorativa di uno dei due;
  • Acquistare un immobile meno costoso di quello attuale che si dispone, in quanto la rata di mutuo è divenuta insostenibile con la crisi;
  • Matrimonio;
  • Lasciare l’ immobile in fitto per acquistarne uno, con l’intento di monetizzare il costo della locazione a favore di una rata di mutuo

 

ESIGENZA SECONDARIA FACOLTATIVA

Riguarda quelle motivazioni che potrebbero definirsi secondarie è che nascono più dal desiderio che non da esigenze improrogabile quali:

  • Una casa più comoda come ad esempio con una cucina abitabile, una matrimoniale più ampia, una doppia esposizione, con vista mare, più ariosa, insomma tutti quei motivi che ci invogliano a ricercare una maggiore comodità tra le mura domestiche;
  • Lasciare un condominio grande a favore di uno più piccolo e con poche famiglie o ad una soluzione indipendente;
  • Acquistare una costruzione più recente;
  • Acquistare un attico o una casa con giardino;
  • Acquistare in una zona più consona al proprio stile di vita;
  • Acquistare una seconda casa per investimento;
  • Eccetera….

Comprare Casa: I 4 Pilastri da conoscere

L’esigenza primaria e secondaria sono assolutamente importanti ed imprescindibili perchè aiutano  se stessi e all’eventuale agente immobiliare a chiarire i veri motivi che ci spingono all’azione. Lo stesso agente immobiliare verrà facilitato nell’individuazione dei requisiti su misura del proprio cliente e a contattarlo solo per situazioni mirate.

 

Successivamente alle esigenze primarie e secondarie si procede con altri 2 “Step” quali l’analisi economica e quella della tempistica.

 

 

ANALISI ECONOMICA

valutare quindi:

  • La liquidità del quale potresti disporre;
  • La rata di mutuo più comoda per il tenore familiare;
  • Importo necessario da richiedere come mutuo e in quale percentuale rispetto al valore di acquisto;
  • Quante e quali sono le spese di acquisto;
  • Le condizioni interne dell’immobile e il tipo di agevolazioni fiscali per una ristrutturazione;
  • Valutare i costi accessori quali trasloco, mobilio, attivazione delle utenze, eccetera;
  • Costi di ristrutturazione dello stabile o delle parti comuni del condominio;
  • Costi di gestione Condominiale;
  • Imposte e tasse dopo l’acquisto come Tasi, Imu, Tari ecc…

L’analisi economica ti aiuta a definire nello specifico o comunque in modo prossimo alla realtà, le seguenti componenti:

  • Budget massimo sopportabile;
  • Rata massima di Mutuo;
  • Il numero dei Vani;
  • La percentuale del rapporto tra Mutuo da richiedere e valore dell’immobile;
  • Budget per la zona;
  • Quantificazione dei costi per un immobile da ristrutturare o per uno che lo è già;
  • Quantificazione di possibilità economiche in caso di interventi interni non smisurati;
  • Definizione dell’entità delle spese accessorie all’acquisto quali atti notarili, agenzia, istruttoria banca, imposte allo Stato ecc.;
  • Valutazione di costi condominiali di straordinaria manutenzione quali facciate, terrazze, cancello carrabile, ecc…

 

ANALISI DELLA TEMPISTICA

Anche la tempistica è un componente importante nella ricerca, bisogna fare un confronto fra la situazione abitativa nella quali vivi e quella che andrai ad affrontare e verificare:

finestra-del-tempo

  • Se sei in fitto e quando devi liberare il tuo immobile;
  • Se vendi il tuo per uno nuovo e di che lavori necessita;
  • In che data hai bisogno dell’ immobile in prospettiva di un matrimonio o se puoi attendere (in quanto vivi con i tuoi genitori o i tuoi parenti) e per quanto tempo;
  • Se devi trasferirti in un altro Comune che non sia quello dell’attuale residenza;
  • Per quanto tempo intendi lasciare vacante il tuo nuovo acquisto.

E allora…

  • E’ essenziale capire quando avverrà il tuo ingresso nel nuovo immobile perchè se sei in fitto devi inviare disdetta 6 mesi prima;
  • Oppure se stai vendendo il tuo devi entrare prima in possesso del nuovo immobile, ristrutturarlo, e poi andarci a vivere liberando il vecchio;
  • In che data ti sposerai e quando andrai a viverci, considerando che se è una prima casa in un Comune diverso dal quale vivi, devi trasferirci la residenza entro 18 mesi altrimenti perdi le agevolazioni prima casa oppure non puoi scaricarti in dichiarazione dei redditi le rate di mutuo o addirittura pagare l’Imu al posto della Tasi perchè non vi abiti.

 

 

STRUMENTI PER CONOSCERE IL MERCATO

Fatte tutte queste valutazioni personali ed individuata la metratura, devi iniziare un processo di analisi del mercato in base al budget scaturito, perchè a tutti piacerebbe abitare in un immobile e in una zona di prestigio, ma poi c’è la realtà ben lontana dai sogni.

Un modo ottimale per capire il mercato è quello di consultare degli strumenti che oggi sono velocemente accessibile quali il borsino immobiliare presso la camera di commercio:

Borsino Immobiliare Camera di Commercio di Bari

oppure

il sito dell’ Agenzia delle Entrate: Borsino Agenzia Delle Entrate (Geopoi)

geopoi
Il sito dell’agenzia delle entrate Geopoi

Insomma… Se non conosci bene le dinamiche, potresti trovarti in seria difficoltà ed incorrere in situazioni spiacevoli o errori di valutazione che potresti rimpiangere.

 

SE VUOI…

Probabile che tu abbia bisogno di un consulente immobiliare che si dedichi a te e quindi:

  • Ti aiuti a definire meglio gli obbiettivi sviscerando la tua o le tue esigenze primarie e secondarie;
  • Ti aiuti a fare una analisi economica delle tue possibilità comparandole al mercato immobiliare della zona nel quale intenderesti acquistare;
  • Scandisca la tempistica di acquisto e i tempi di ingresso nel nuovo immobile, senza incorrere in perdita di agevolazioni prima casa, oppure un pagamento dell’Imu al posto della Tasi, oppure evitandoti di pagare penali salate per mancata liberabilità del vecchio immobile;
  • Ti indirizzi immediatamente verso le tipologie più idonee in un mare di annunci e di agenzie.

Insomma tu hai bisogno di un agente immobiliare che utilizzi come sistema di lavoro il:

metodo dell’acquirente

 

Eviterai in questo modo:

  • Di non comprendere bene le tue esigenze o di veicolarle in modo sbagliato;
  • Di fare una analisi economica approssimativa;
  • Di sbagliare il calcolo della tempistica di ingresso nella nuova abitazione scansandoti delle penali per il vecchio.

 

Una volta che avrai analizzato per bene le basi ed imparato a metterle a frutto, quando ti troverai davanti all’immobile giusto, sarai pronto per sferrare la “Tecnica della Grù” è solo così metterai K.O. il tuo “Johnny” in modo definitivo 🙂 .

Ci siamo intesi?

Adesso ti saluto e ti invito a farmi delle domande nei commenti se non hai ben chiari dei concetti, oppure a darmi dei suggerimenti sugli argomenti che vorresti conoscere in modo più approfondito. Se vorrai contattarmi per una consulenza, compila il modulo sottostante.

Se sei interessato a ricevere nuovi articoli, inserisci la tua migliore mail nella sidebar alla tua destra del Blog.

Ciao alla Prossima… Domenico Alessandrino

 [contact-form-7 404 "Not Found"]

Domenico Alessandrino

Per qualsiasi informazione inerente agli immobili o per una consulenza gratuita del sistema di acquisto "metodo dell'acquirente" o Buyer's method, non esitare a contattarmi

Leave a Comment